Il percorso di progettazione inclusiva

Dopo una fase di confronto con il territorio, realizzata dall’Ente Parco Regionale del Delta del Po fin dal 2011, nell’aprile 2012 la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo ha ratificato un accordo per la realizzazione di un progetto a sostegno di un processo di elaborazione di una pianificazione strategica e concertata con il territorio sull’ipotesi di candidare l’area del Delta del Po a Riserva della Biosfera.

Tale azione, di livello sovracomunale, ha permesso di organizzare e rielaborare le informazioni territoriali in funzione dei parametri richiesti dalla domanda di candidatura a futura Riserva della Biosfera del Delta del Po. Grazie al supporto della fondazione CARIPARO ed alla sinergica collaborazione dei molti attori territoriali quindi, si è avviato in questi anni un percorso progettuale inclusivo che ha portato ad individuare le linee guida di sviluppo fin dalla definizione della domanda di candidatura e che ora lavora per sostanziare il riconoscimento dell’Unesco all’interno dell’area del Delta del Po.

Con questo progetto si intende valorizzare e mettere a sistema l’enorme capitale di conoscenze e progettualità già presenti nel territorio, per sostenere e facilitare un processo di sviluppo territoriale in grado di esaltarne le numerose risorse, perseguendo la valorizzazione delle sue peculiarità ambientali.

Con questi obiettivi si apre nel prossimo periodo la fase dei tavoli tematici che, coinvolgendo i portatori di interesse attivi sul territorio, avranno il duplice obiettivo di aggiornare e approfondire il Piano di Azione, arrivare alla definizione delle linee guida per la redazione del piano di gestione della riserva della biosfera ottenuto attraverso:

– l’elaborazione di proposte specifiche per lo sviluppo sostenibile del territorio l’implementazione e l’aggiornamento delle proposte raccolte nel piano di azione

– l’implementazione e l’aggiornamento della rete di soggetti che possono avere un ruolo nella realizzazione, gestione,

– implementazione, monitoraggio delle azioni, l’implementazione del network di partner locali, europei ed extra europei con cui sviluppare progettualità

Sono in fase di perfezionamento e partiranno nel prossimo periodo i tavoli tematici; per essere aggiornati sulle convocazioni degli incontri consultate la sezione News del sito.

dialoghi-bnr-1

I tavoli Tematici

Al fine di rendere più efficace ed efficiente il confronto, sono stati istituiti diversi Tavoli di Lavoro che si occuperanno specificatamente dei seguenti temi:

tavolo-acqua

COORDINATORI:
Consorzio di Bonifica Delta Po – Consorzio Acquedotto Delta Ferrarese.

PIANO AZIONE:
ASSE STRATEGICO – Gestione Integrata delle zone costiere.
OBIETTIVO GENERALE – Vivificazione delle lagune, salvaguardia della costa.
OBIETTIVI SPECIFICI – Gestione sedimenti, riduzione impatti da attività antropiche, adozione di strumenti di pianificazione condivisi, favorire l’idrodinamica delle acque.

AZIONI – Ripascimento della costa, Integrazioni degli studi e ricerche con condivisione delle banche dati sui sedimenti, Escavazione e manutenzione canali esistenti nelle sacche lagune, valli.

PROPONE di attivare, come elemento prioritario, una integrazione dei piani di manutenzione delle lagune costiere e della costa con raccordo della struttura normativa per l’esecuzione degli interventi.

tavolo-paesaggio

COORDINATORI:
Comune di Porto Viro – Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po Provincia di Ferrara.

PIANO AZIONE:
ASSE STRATEGICO – Qualità Ambientale.
OBIETTIVO GENERALE – Qualità territoriale.
OBIETTIVI SPECIFICI – Tutela paesaggistica.

AZIONI -Proposta di elaborazione di parametri territoriali condivisi per ladefinizione corridoi ecologici e per il monitoraggio della loro efficienza da inserire nei piani e programmi regionali e locali, Sviluppo di un Sistema informativo territoriale, Studio dell’assetto paesistico globale del territorio.

PROGETTO GENERALE – Attuazione del Piano Paesaggistico di ambito veneto.

PROPONE la verifica per adesione all’Osservatorio del Paesaggio istituito dal Comune di Porto Viro ed attivazione confronto con Regione Veneto ed Emilia Romagna per integrazione Piani Paesaggistici Regionali.

.

tavolo-biodiversita

COORDINATORI:
Ente Parco Delta del Po – Regione Emilia-Romagna.

PIANO AZIONE:
ASSE STRATEGICO – Qualità Ambientale.
OBIETTIVO GENERALE – Qualità territoriale.
OBIETTIVI SPECIFICI – Tutela della biodiversità.

AZIONI -Realizzazione di censimenti della fauna e flora, Revisione ed attuazione Piano di Gestione ZPS, Implementazione della rete ecologica dell’area, Proposta di elaborazione di parametri territoriali condivisi per la definizione corridoi ecologici e per il monitoraggio della loro efficienza da inserire nei piani e programmi regionali e locali .

PROGETTO GENERALE – da approfondire secondo le linee guida riportate nel piano d’azione .

PROPONE il confronto con i PAF approvati dalle due regioni e raccordo sulle misure di conservazione approvate ed in via di approvazione.

.

tavolo-turismo

COORDINATORI:
Comune di Rosolina – Comune di Comacchio.

PIANO AZIONE:
ASSE STRATEGICO – Sviluppo economico sociale sostenibile.
OBIETTIVO GENERALE – Valorizzazione prodotti e servizi.
OBIETTIVI SPECIFICI – Valorizzazione rete dell’offerta turistica.

AZIONI -Piano di marketing territoriale.

PROGETTO GENERALE – Integrazione delle reti di operatori economici dell’area Riserva della Biosfera.

PROPONEdi realizzare, come elemento prioritario, uno studio per l’immagine coordinata uso del logo, pianificazione di un sistema integrato per l’offerta turistica e promo-commercializzazione dei prodotti e servizi della Riserva della Biosfera.

.

tavolo-comunitari

COORDINATORI:
Ente Parco Delta del Po – Regione Emilia-Romagna.

PIANO AZIONE:
ASSE STRATEGICO – Consapevolezza Ambientale, Identità territoriale, Ricerca Innovazione.
OBIETTIVO GENERALE – Educazione ambientale, identità territoriale.
OBIETTIVI SPECIFICI – Creazione di un partenariato europeo con coinvolgimento giovani per mettere in comune a livello europeo idee, scambi di esperienze e buone pratiche di sviluppo sostenibile Valorizzazione rete dell’offerta turistica.

AZIONI -Elaborazione progetti da candidare su bandi Europei, Nazionali, Regionali.

PROGETTO GENERALE – Progetto gioventù in azione. Giovani e democrazia.

PROPONE di realizzare lo sviluppo di idee progettuali da candidare su programmi Italia Croazia, Regione Ionico Adriatica, PSR/PSL e Life. Annualità 2016 – 2017.

.

tavolo-ecomuseo

COORDINATORI:
Ente Parco Delta del Po – Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Delta del Po

PIANO AZIONE:
ASSE STRATEGICO – Sviluppo economico sociale sostenibile
OBIETTIVO GENERALE –Valorizzazione prodotti e servizi
OBIETTIVI SPECIFICI – Valorizzazione rete dell’offerta turistica.

AZIONI – Piano di marketing territoriale

PROGETTO GENERALE – Integrazione delle reti di operatori economici dell’areaRiserva della Biosfera.

PROGETTO ESECUTIVO– Creazione Ecomuseo del Delta del Po.

PROPONE  di realizzazione di un Ecomuseo del Delta del Po all’interno della Legge Regionale Veneto n. 30/2012 e prossima legge regionale Emilia Romagna.

dialoghi-bnr-2

I tavoli Tematici sono composti da un rappresentante per ognuno dei portatori di interesse che ne abbiano manifestato la disponibilità.
Vai al link della richiesta nomina delegato Tavoli Tematici – Vai al Link del Modulo di delega per i tavoli tematici